Recensione / Review: Hunger Games

Risultati immagini per hunger games book cover

Autore: Suzanne Collins

Genere:  distopia, YA

Anno: 2008

Note: primo romanzo della trilogia di Hunger Games, è probabile che abbiate visto i 4 film tratti dalla trilogia qualche anno fa. Ho letto la traduzione italiana di Fabio Paracchini & Simona Brogli pubblicata da Mondadori.


La vicenda è ormai famosa: il Nordamerica è cambiato molto dopo un qualche evento apocalittico, ed è stato diviso in 12 distretti. Come punizione per una ribellione, ogni anno un ragazzino e una ragazzina (dai 12 ai 18 anni) di ogni distretto vengono estratti da una lotteria per prendere parte agli Hunger Games, un reality show in cui si dovranno uccidere a vicenda finché non rimane un solo sopravvissuto. Ogni distretto si concentra sulla produzione di un tipo di beni, e gli abitanti della nuova capitale vivono nel lusso. Coloro che vivono e lavorano nei primi distretti (l’1, il 2 e così via) vivono una vita tutto sommato decente, ma non si può dire lo stesso per coloro che vivono negli ultimi. La protagonista, Katniss Everdeen, vive nel distretto 12, quello dedicato alle miniere di carbone. Dato che è ancora adolescente va a scuola, ma appena può si rifugia nei boschi con l’amico Gale, dove i due cacciano di frodo: devono mantenere le loro famiglie, visto che hanno perso i loro padri in un incidente in miniera anni prima, e non c’è mai abbastanza sulle loro tavole. Poi cominciano gli Hunger Games di quell’anno, e la sorellina di Katniss, Prim, viene estratta per rappresentare il distretto. Katniss non può tollerarlo e si offre volontaria al posto suo. Il ragazzino estratto è Peeta, il figlio del fornaio, che anni prima aveva dato del pane a Katniss quando la sua famiglia moriva di fame.

Katniss ha bisogno di tutte le sue conoscenze in merito alla vita nei boschi e a come cacciare se vuole sopravvivere nell’arena, anche se per farlo dovrà uccidere altre persone. Combattere e nascondersi è quasi comprensibile per lei se messo a confronto con la vita nella capitale, dove il lusso viene portato all’estremo e i concorrenti degli Hunger Games devono fare colpo sul pubblico per avere degli sponsor…

 

Non sono certo un’esperta di YA, ma non nego che mi sono goduta questo romanzo anche se avevo già visto tutti i film, quindi la storia di per sé non era una sorpresa. Mi sono piaciuti i dettagli sulla vita di Katniss nel distretto 12: la fame e la fatica fatta per mantenere madre e sorellina sono scritti in maniera convincente, e per tutto il romanzo non ci si dimentica mai ciò che ha sofferto Katniss, e che non ha quasi mai avuto abbastanza di cui vivere. Ha imparato a usare arco e frecce dal padre prima che morisse, e quelle stesse abilità che avevano salvato la famiglia dalla fame ora devono salvarla nell’arena. Per quanto sia abile, è anche antipatica… ed è un dettaglio che adoro. Perché dovrebbe essere subito tutta sorrisi e personalità straripante quando deve mostrarsi pronta a uccidere delle persone, e in pochi giorni vede più cibo di quanto non ne abbia visto in tutta la sua vita e deve assoggettarsi agli standard di bellezza della capitale? Il romanzo poi ci mostra alcuni lati oscuri della capitale che i film non mostrano – almeno non il primo. Anche se i reality show erano molto popolari soprattutto anni fa, non mi sorprende che gli adolescenti continuino a leggere Hunger Games. Certo, sono cambiate delle cose, ma l’idea di base di un 1% che può decidere sulle vite del resto del 99% a suo piacimento ancora oggi fa presa sulle persone, a maggior ragione sui giovani che si avviano a una vita di frustrazione e alti tassi di disoccupazione.

La parte meno interessante per me è il triangolo amoroso (Katniss deve fingere di essere innamorata di Peeta per conquistare il pubblico) ma potrebbe essere dovuto al fatto che non sono più YA da un pezzo e che i triangoli non sono mai stati il mio genere.
Nel complesso lo stile è semplice e il libro scorre bene, credo possa essere una piacevole lettura anche per chi è fuori dalla categoria YA da un po’, e potrebbe essere una lettura da suggerire ai giovani che vogliono avvicinarsi alla fantascienza.


 

Author: Suzanne Collins

Genre: dystopia, YA

Year: 2008

Notes: first book of the Hunger Games trilogy, you’ve probably seen the famous movies they made out of the trilogy a few years ago. I’ve read the italian translation by Fabio Paracchini & Simona Brogli.


 

The story is quite famous by now, but here’s the plot: North America has changed a lot after some unspecified apocalyptic event, and it has been divided into 12 districts. As a punishment for a rebellion, every year a male and female teenager (from 12 to 18 y.o.) from each district is chosen through a lottery to take part in the Hunger Games, a gladiatorial reality show where there can be only one survivor. Each district is focused on the production of one kind of goods, and the people in the Capitol live in luxury. Those who live and work in the first districts (1st, 2nd and so on) live a somewhat wealthy life, but the same can’t be said for those who live in the last ones like the 11th and the 12th. Our main character, Katniss Everdeen, lives in the 12th district, focused on coal mining. She is 16 years old so she still attends school, but as soon as she can she runs to the woods with her friend Gale, where the two hunt animals for food: both have to feed their families since they lost their fathers during a mining accident years ago, and there’s never enough food on their tables. Then the Hunger Games come, and when Katniss’ little sister Prim is chosen to represent District 12, Katniss offers herself as volunteer in her place. The boy that is chosen is Peeta, the baker’s son, who gave bread to Katniss and her family when they were starving.

Katniss is going to need all her knowledge of archery and how to survive in the woods if she wants to survive in the arena, even if it means killing other people. The fighting is almost understandable to her, compared to the life in the Capitol where luxury is brought to the extreme and kids have to be liked by the audience if they want sponsors…

 

I am far from a YA expert, but I can’t deny I enjoyed this novel even if I had already seen the movies before, so the events of the story weren’t much of a surprise anymore. I appreciated the details of Katniss’ life in District 12, her poverty and her struggles to feed her mother and little sister were written in a convincing way, and for all the novel we never forget that Katniss knows what it means to starve, and rarely had enough food on her table. She learned archery from her father before his death, and the same skills that helped her save her family must save her life in the arena. Skilled as she may be, I appreciated how unpleasant she is. Why would she be all smiles and convincing personality at the Capitol when she has to appear relaxed at the perspective of killing other people, all while she has never seen that much food in her whole life and she is forced to adhere to the Capitol’s standards of beauty. The novel shows us some dark sides of the Capitol the movies don’t show, at least not in the first movie. While reality shows used to be the big craze a few years ago, it’s easy to understand why teenagers still read this novel today. Maybe something has changed, but the core idea of the rich 1% which decides on the lives of the 99% as it pleases still has a lot of appeal, especially now with the high rates of unemployment and frustration.

The least interesting part is the love triangle (Katniss has to pretend she’s in love with Peeta to win the audience’s hearts) but that may be due to the fact that I’m not a YA anymore and that love triangles never had a particular appeal to me. Anyway, the style is simple and the book flows nicely, so even if you’re not a YA anymore it might be an interesting read. Not to mention that it could be good book to get teenagers into sci-fi.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...