Recensione/ Review: Gattaca

tumblr_inline_o9bom4anuy1swk1pk_400

Genere: fantascienza, distopia

Anno: 1997

Diretto da: Andrew Niccol

Cast: Ethan Hawke, Uma Thurman, Jude Law, etc.

Note: Il titolo deriva dalle prime lettere della sequenza del dna


Ambientato in un futuro non troppo lontano, Gattaca ci porta in un mondo dove l’eugenetica è ormai molto diffusa, e viene usata per determinare molte cose. I bambini non vengono quasi mai generati senza l’eugenetica e coloro che lo sono vengono considerati facile preda di malattie e discriminati in molti campi. In un mondo dove il dna conta più del curriculum, un ragazzo di nome Vincent Freeman sogna di lavorare per la ditta aerospaziale Gattaca e di essere inviato in missione nello spazio. Ma dal momento che è stato generato in maniera naturale non verrà mai ammesso a una tale posizione. Ma Vincent non si arrende: decide di trovare un modo per ingannare la sicurezza di Gattaca e ottenere il lavoro dei suoi sogni. Si allea con Jerome Eugene Morrow, un ex nuotatore ora sulla sedia a rotelle e usa il suo dna per ingannare i continui test mentre dimostra una preparazione fisica e intellettuale che nessuno metterebbe in dubbio. I problemi nascono una settimana prima della missione spaziale di Vincent, quando uno dei dirigenti di Gattaca viene trovato morto…

Al di là del cast spettacolare, questo film va visto per tanti motivi. Il tema non è originalissimo ma è ben sviluppato, e anche se la trama non è innovativa, funziona bene e il film è tutt’altro che noioso. Riesce infatti a costruire bene la tensione e a mettere il dubbio se Vincent riuscirà ad andare nello spazio… o se verrà smascherato.

La relazione tra Vincent e Jerome è particolare, dal momento che dipendono uno dall’altro. E non dimentichiamoci di Anthony, il fratello eugenetico di Vincent: il confronto tra i due è inevitabile. Jerome sarà anche geneticamente perfetto, ma è una persona distrutta, ed è stato rifiutato dalla società perché non è più perfetto (vedi la sedia a rotelle). I nomi dei personaggi sono nomi “parlanti”, con Vincent che fa riferimento alla vittoria e Eugene come riferimento all’essere nato bene, all’avere i geni giusti, senza dimenticare il cognome di Vincent (Freeman, uomo libero). Il film non gioca su quel futuro bianco e pulito di tanta fantascienza, ma su un look retrò, quasi anni ‘60, con un tocco futuristico che fa pensare all’ucronia, alla storia alternativa. Tutti sono bellissimi – vantaggi dell’eugenetica – fino a sembrare facce da poster di propaganda. Facce da distopia. Il film costituisce un ottimo esempio del perché le distopie sono possibili ma le utopie no, per definizione: ogni utopia si basa sull’esclusione di qualcuno che non è degno di farne parte… diventando per loro una distopia. Una lezione sempre interessante da ricordare.


Genre: sci-fi, dystopia

Year: 1997

Directed by: Andrew Niccol

Cast: Ethan Hawke, Uma Thurman, Jude Law

Notes: Title based on the beginning of the DNA sequence.

The story is set in a not so distant future. Eugenics is very common and is used to determine everything. Children are rarely conceived without eugenics, and those who are so, are considered to be easy prey to diseases and are heavily discriminated. In a world where your DNA matters more than your cv, a young man named Vincent Freeman dreams of working for Gattaca Aerospace Corporation and, eventually to go to space. But he is an invalid, since he was conceived “naturally” and is forbidden to take such a job. Vincent is still a brilliant man and decides to prove that he can fool the system and obtain what he wants. He finds a donor, a now wheelchair-bound ex-swimmer named Jerome Eugene Morrow and he uses his dna and samples to get hired by Gattaca and to evade the continuous testings while he proves to be incredibly competent and physically fit in a way nobody would expect from an invalid. Things start to get problematic when one of Gattaca’s higher-ups is found murdered just a week before Vincent’s space flight.

Besides the stellar cast, this movie has many merits and details that make it worth watching. Let’s start with the theme, which is compelling and interestingly developed. The plot is well handled: it’s nothing groundbreaking, to be honest, but it does not make the movie boring, because the most interesting elements rely on character interactions and suspence, as we await for the moment in which, we fear, Vincent’s truth will be unveiled. The relationship between Vincent and Jerome is interesting, as they both depend on each other. And of course Vincent has a younger brother, Anthony, who was eugenetically conceived and therefore, the confrontation between the two is unavoidable. The genetically perfect Jerome is a wreck of a person, now a reject of society for not being perfect anymore (remember the wheelchair?). All the names have some reference to their status, Vincent meaning “victorious” and Eugene meaning “born well” (with good genes), and that without considering the obvious ones like Vincent’s last name (Freeman).

The whole aesthetic of the movie has been prepared with extreme care. Cars, buildings and clothes are reminiscent of a retro, ‘60s aesthetic, but with a futuristic spin that make this movie visually unique. The technology used by the characters feels modern and old, in a sort of uchronic feel. Everyone is impossibly beautiful – again, genetics – to the point of looking like propaganda. Thus, looking like a dystopia. The story told by this movie is a good example of why dystopias are possible, but utopias are not possible (and by definition). Any utopia would be based on the exclusion of someone deemed unfit to be part of it, and would therefore not be an utopia. Which is always an interesting lesson to remember.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...