Recensione Flash / Flash Review: Prasetyo Plastics

Autore: D.A. Xiaolin Spires

Genere: fantascienza

Anno: 2018

Parole: 5204

Dove trovarlo: numero 134 di Clarkesworld


Ali Prasetyo è un esperto di plastica e lavora nell’industria delle stampe 3D e della plastica da sempre. Grazie all’industria della plastica ha fatto i soldi, ha trovato moglie ed è diventato un nome importante nel settore, ignorando le lettere d’odio che riceveva spesso. Ma un giorno trova qualcosa di particolare nell’oceano, qualcosa che potrebbe cambiare la sua vita e distruggere il suo impero per sempre…

Mi piace molto l’idea di base della storia, e apprezzo sempre quando si parla di plastica e/o stampa 3D, temi sottovalutati ma con gran potenziale. Però lo stile non facilita la lettura: troppo raccontato al posto del mostrato, al punto che a volte sembra quasi un riassunto più che un vero racconto. Formare un legame con Ali è difficile, un po’ a causa dell’eccessivo raccontato, un po’ perché è uno stronzo. Sarebbe stato carino farne una figura un po’ controversa o più caratterizzata, per permetterci di vedere lontano un miglio che problemi avrà, problemi da cui viene soffocato perché cieco di fronte a certe cose. Idea carina, ma necessita di uno stile più fluido.


 

Author: D.A. Xiaolin Spires

Genre: sci-fi

Year: 2018

Word: 5204

Where to find it: Clarkesworld issue 134


Ali Prasetyo is a plastic expert, and he has been working with plastic and 3D printing since he was a child. Thanks to the plastic industry he made money, found his wife and became a huge name, all while ignoring the hate mail. But one day he finds something unusual in the ocean, something that might shatter his worldview and his empire forever…

I really like the idea behind it and I genuinely enjoy stories that involve plastic and/or 3D printing, which are crucial and yet too often ignore as themes. However, I have issues with the style. There is way too much tell instead of show, and sometimes it reads more like a summary than an actual story. It’s also hard to form any bond with Ali, due to the whole tell-instead-of-show and the fact that he is, essentially, an asshole. It would have been nice to have him as a controversial figure, or at least as a more in deep character so that we can see a mile away how he’s ignoring dangers and being suffocated by them. So, interesting theme and idea, but could have used a more flowing style.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...